Articoli marcati con tag ‘Michael Netzer’

Avvistamenti legionari: ottobre 2011, il mese di… Superboy?!

mercoledì, 20 luglio 2011
Ascolta con webReader

Join the campaign to ask DC to keep Superman as a part of the Legion of Super-Heroes' origin!

DC Comics Presents: Superboy's Legion

DC Comics Presents: Superboy's Legion

La seconda ondata di solicitations DC Comics post-Flashpoint – ne trovate l’elenco completo a questo link – ha regalato una sfilza di sorprese, oltre che gradite, davvero inattese.
Proprio in questi giorni, infatti, in cui l’incombenza di una nuova continuity del DCU sembra mettere a rischio la storica permanenza di Superboy nella Legione, l’editore newyorkese ci promette per i mesi a venire una sfilza di volumi dedicati al Ragazzo d’Acciaio e al suo rapporto con il team futuribile.

La novità di maggiore rilevanza, la cui effettiva uscita è però prevista per il marzo del prossimo anno, è Legion of Super-Heroes Archives vol. 13 HC, ultimo tomo della riproposta cronologica deluxe delle avventure di Lightning Lad e soci, che i lettori aspettavano dal lontano 2003 (!).
Volendo cercare a tutti i costi il pelo nell’uovo, rispetto alla lista del materiale legionario in attesa di ristampa che trovate a questo link, l’Archivio salta purtroppo alcune storie fuori collana; tuttavia, l’entusiasmo per questo straordinario annuncio è tale da porre facilmente in ombra dettagli, pur importanti, come questo.

Sempre dedicati all’alter ego del giovane Clark Kent, da non perdere DC Comics Presents: Superboy’s Legion, che ripropone un amabile Elseworlds del 2011 di Mark Farmer e Alan Davis; The Steve Ditko Omnibus vol. 2 HC, che raccoglie alcuni episodi della Legione anni ’80 illustrati dal co-creatore di Spider-Man; DC Comics Presents: Superman Secret Identity, di Kurt Busiek e Stuart Immonen, che non riguarda l’equipe di eroi del 31esimo secolo ma rappresenta una delle storie più riuscite e toccanti sulla figura del Ragazzo del Domani.

Per il resto, come già accennato in questo articolo, ai due mensili Legion Lost (vol. II) (di Nicieza e Woods) e Legion of Super-Heroes (vol. VII) (di Levitz e Portela) si affiancherà in ottobre una miniserie in sei numeri sulla genesi del team futuribile, Legion: Secret Origin, scritta dal solito Paul Levitz e illustrata da Chris Batista.
Al primo numero della limited series sarà inoltre allegato, in promozione, una replica in plastica del mitico Flight Ring, – era ora, signor DiDio! – come dimostra questo addendum assente dalle solicits per il pubblico:

Retailers: Please see the Previews Order Form for a special offer on Legion of Super-Heroes promotional rings.

Da segnalare infine, oltre alla versione brossurata di Superman: Last Stand Of New Krypton vol. 1, la pubblicazione di due oggetti da collezione destinati ai soli fan più danarosi.
Il primo è DC Comics: The New 52 HC, cartonato monstre che raccoglie tutti i numeri uno della “first wave” di collane regolari DC post-Flashpoint; l’altro, a mio avviso più interessante, è DC Comics: The Number Ones Comic Cover Portfolio Set, album di litografie delle copertine dei 52 titoli in uscita a settembre.

Per ulteriori dettagli sui prodotti appena discussi, cliccate come sempre il link di seguito. (altro…)

C’è un po’ di Legione in quei Futurians

domenica, 16 maggio 2010
Ascolta con webReader
Avatar of the Futurians #1 (Clicca per ingrandire)

Avatar of the Futurians #1 (Clicca per ingrandire)

Apprendo da Robot 6 del ritorno dei Futurians, storico franchise fantascientifico creato nel 1983 dal compianto Dave Cockrum sulle pagine di Marvel Graphic Novel #9.
Si parte, a luglio, con una miniserie intitolata ad Avatar, uno dei personaggi principali della serie. L’editore – sconosciuto – è David Miller Studios, piccola etichetta nel vasto oceano delle autoproduzioni che bagna la cosiddetta “sezione verde” di Previews.

Gli aficionados della Legione potrebbero essere richiamati a questa iniziativa dai nomi di alcuni degli autori coinvolti: oltre a quello di Cockrum, papà spirituale del progetto, “Avatar” vedrà infatti l’apporto di altri noti ex-penciler del team futuribile DC Comics, che parteciperanno nelle vesti di cover artist. La copertina del primo numero, riportata nella miniatura a lato, sarà di Greg LaRocque; l’albo successivo si presenterà invece con un frontespizio illustrato da Michael Netzer.

Purtroppo, però, il sito ufficiale presenta un’anteprima degli interni di “Avatar” davvero sconfortante. Il livello dei disegni è davvero infimo, e dubito che l’ingaggio dello storico inchiostratore Joe Rubinstein, in arrivo dal secondo episodio, possa migliorare più di tanto la situazione, viste le premesse così tragiche.
Intanto, incrociamo le dita per una ristampa di tutto il (poco) materiale dei Futurians realizzato da Cockrum: ce ne sarebbe per confezionare una succosa graphic novel.