Posts Tagged ‘Final Crisis: Legion of 3 Worlds’

SDCC ’09: Mon-El fa carriera! Benvenuto nella Justice League

giovedì, luglio 30th, 2009
Ascolta con webReader
Uno schizzo del nuovo look di Mon-El

Uno schizzo del nuovo look di Mon-El

Immancabile come la scadenza di una cambiale, anche quest’anno la San Diego Comic-Con è tornata a rinfrescare con una ventata di novità fumettistiche gli ultimi scampoli di studio o lavoro per gli aficionados, sciolti dall’afa in attesa del meritato pit stop sotto l’ombrellone.
In maniera purtroppo coerente col totale disinteresse degli ultimi mesi, la DC non ha approfittato della convention per promuovere gran che la prossima feature legionaria in appendice ad Adventure Comics. Sigh.
Abbondano invece le novità a proposito del giovane Mon-El, attuale paladino di Metropolis in assenza del più noto Uomo d’Acciaio e inattesa primadonna sul palcoscenico dallo stand DC.

Durante la conferenza dal titolo “Superman: Two Worlds”, della quale è possibile leggere un sintetico riassunto a questo link, gli autori delle collane intitolate all’alter-ego di Clark Kent hanno prospettato per il daxamita un ritorno in vesti rinnovate. E, soprattutto, più “oscure”:

Coming out of  ‘Codename Patriot’, we’re going to finish the finish the book up to #700, with ‘Mon-el, Man of Valor,’ which will see him return darker, with a new purpose, and a new costume.

Vista la recente deriva della produzione DC Universe, dal taglio sempre più tetro e addirittura macabro (un esempio su tutti, il blockbuster estivo “Blackest Night”), non mi stupisce che anche per il daxamita le cose stiano per prendere una simile, discutibile, piega.
Personalmente, da amante del fumetto leggero ed escapista, mi auguro che James Robinson & co. non spingano troppo il pedale sull’acceleratore per quanto riguarda questa futura e fantomatica svolta “dark”. Definizione che, d’altronde, da sola non corrisponde certo a una dichiarazione di intenti univoca e inconfutabile. Insomma, sale l’attesa.

Per quanto riguarda invece il nuovo costume di Mon-El, un dubbio nasce spontaneo: che il brain trust supermaniano si sia lasciato ispirare dal Fashion Contest ospitato qualche settimana or sono su questo sito?
Del nuovo look, che è possibile ammirare in alto in uno schizzo tratto da The Source, è inevitabile sottolineare la (voluta) somiglianza con quello di Superman, del quale è quasi speculare. Una scelta, questa, motivata narrativamente da una sonora rivelazione emersa nella conferenza “DCU Editorial”:

The [new Justice League] team will have: Mon-El (in a new costume with a Superman “S” on it), Dick Grayson Batman, Donna Troy and Hal Jordan. The other characters are a “mystery,” says Robinson. One of them “mystery” members is Congorilla, Robinson pointed out.
Johns said the Legion are going to be in Adventure Comics and Superman, and play a big role the rest of this year and next.

Il neo sceneggiatore di “Justice League of America” (vol. II), James Robinson, che già cura il personaggio di Mon-El sulle pagine di “Superman”, ha dunque deciso di farsi accompagnare dall’eroe in rosso e blu anche nel nuovo impegno sull’ammiraglia DC.
E l’ex prigioniero della Zona Fantasma è in buona compagnia. Con lui, a completare il cerchio di una nuova “trinità” supereroica, anche Donna Troy e Dick Grayson, facenti le veci dei rispettivi mentori, Wonder Woman e Batman. Il team, la cui formazone completa non è ancora stata rivelata, sarà composto anche da Lanterna Verde (Hal Jordan) e Congorilla.

La nuova Justice League vista da Mark Bagley

La nuova Justice League vista da Mark Bagley

Le scarne informazioni sulla Legione vera e propria giungono dal solo “Superman: Two Worlds” panel, per bocca del prezzemolino Geoff Johns:

What Legion/Legions in “Adventure?” “You’ll see every Legion in ‘Adventure Comics’ eventually,” Johns said.

Superboy Prime will appear in “Adventure Comics” #4-5, Johns said.

Nulla di nuovo sotto il solleone, quindi. Specie per i lettori di “Final Crisis: Legion of 3 Worlds”, chiave di volta dello status quo legionario a venire, del cui recente finale trovate una mia lunga recensione in questo articolo.

La maggior soddisfazione per i Legion junkies è giunta dal “DC Nation”, teatro di una esilarante “gag” riportata dal blog Speed Force. Senza ulteriore commento, lascio godere anche a voi la risposta perfetta che un acuto fan ha rivolto a una domanda… retorica di Dan DiDio:

DD: “What did you like about “Legion of 3 Worlds” #5?”

Fan: “It finally came out.”

Edicola legionaria: Final Crisis – Legion of 3 Worlds #5

sabato, luglio 25th, 2009
Ascolta con webReader
Sliver cover di "Final Crisis: Legion of 3 Worlds" #5

Sliver cover di "Final Crisis: Legion of 3 Worlds" #5

Dopo un’attesa di ben sette mesi oltre il previsto, mercoledì 22 luglio 2009 è passato alla storia del fumetto come il giorno della fumata bianca: il numero conclusivo di “Legion of 3 Worlds” è finalmente uscito. Alleluja! Alleluja!
Ultimo strascico del famigerato crossover DC dell’autunno-inverno 2008, “Final Crisis”, questa miniserie di Geoff Johns, George Pérez e Scott Koblish ha visto il personaggio di Superman riunirsi ai suoi compagni d’avventura giovanile della Legione dei Super-Eroi, in una lotta disperata per salvare il futuro dalle macchinazioni del perfido Time Trapper.

Oltre alla godibilità della storia in sè, piacevolmente intensa e dai toni epici, il più importante motivo di interesse per questa saga risiede senza dubbio in un aspetto, di meno rispettabile valore letterario, ad uso e consumo dei soli aficionados.
Dopo aver confuso le acque “resettando” per ben due volte l’intera cronologia della Legione, dando vita di fatto alla bellezza di tre versioni differenti del team futuribile, la DC Comics ha deciso di fare marcia indietro e ripescarne l’incarnazione delle origini. Con “La Legione dei 3 Mondi”, la presenza delle due istanze più recenti di Saturn Girl e soci (create rispettivamente nel 1994 e nel 2004) è stata così giustificata a livello narrativo come una naturale ridondanza interna al Multiverso. Insomma, i gruppi “post-reboot” sono stati etichettati come dopplegangers alternativi dell’originale Silver Age e relegati al ruolo subalterno di meri comprimari occasionali.

Sull’onda di questo eloquente obiettivo editoriale, la trama scorre veloce attraverso i migliori clichè di genere, mantenendo fino all’ultimo un ritmo e una tensione elevati. Pur nel contesto di una saga supereroica piuttosto ordinaria e dall’esito già scritto, il finale di “Legion of 3 Worlds” riserva comunque delle sorprese, più e meno positive, meritevoli di approfondimento. (altro…)

The future is inked! About time!

sabato, luglio 18th, 2009
Ascolta con webReader

La vita telematica è diventata davvero monotona per i Legion junkies come me. In tutta la rete risuona come un urlo di noia la quasi totale assenza di informazioni che possano somigliare, anche solo vagamente, a delle novità riguardo al team di Saturn Girl e soci.
Persino l’annuncio da parte dell’inchiostratore Scott Koblish, che nel suo blog ha celebrato con un nuovo post il termine dei lavori su “Final Crisis: Legion of 3 Worlds” #5, è stato accompagnato dalla riproposta di un’immagine del #4 invece che da una “sneak peek” dell’atteso finale della saga. Seeing is believing, man! (per la cronaca, anche lo sceneggiatore Geoff Johns ha confermato la data di uscita del 22 luglio prossimo, incrociamo le dita)

In effetti, oltre a Koblish, gli artisti di casa DC sono stati gli unici in questo caldo mese di luglio a movimentare, con gallery e interviste, la silenziosa press room legionaria.
In prima fila a regalare ossigeno agli aficionados c’è Francis Manapul, delizioso illustratore già noto ai lettori di “Legion of Super-Heroes” (vol.V). Il penciler filippino-canadese ha infatti pubblicato sul suo sito le versioni in bianco e nero della copertina di “Adventure Comics” (vol. III) #3, un bel ritratto degli ex-Giovani Titani Superboy e Red Robin, e della preview del numero uno già apparsa a colori su The Source.
Anche se si tratta di immagini già viste, ritengo valga davvero la pena riscoprirle anche nella versione originale, per meglio apprezzare l’ottimo lavoro di ink and wash painting che è ormai diventato marchio di fabbrica delle fatiche di Manapul.

Restando in tema di anteprime, il blog curato da Alex Segura ha presentato anche un’esposizione delle recenti cover di “R.E.B.E.L.S.” (vol. II), realizzate dal buon Kalman Andrasofszky (e non “Andrasofsky” come ho sempre scritto finora! chiedo venia, Kal). Anche in questo caso, è possibile ammirare le stesse immagini il bianco e nero nel blog personale del pennello canadese.
Curiosamente, l’ultimo numero della testata scritta da Tony Bedard può vantare l’opera di un canuck, Claude St. Aubin, anche nelle pagine interne, come eminentemente testimoniato da questa preview su Newsarama.

Ultimo della lista, ma non certo per talento, il copertinista di “Superman”, Andrew Robinson. Anche se non molto pertinente al suo rapporto col personaggio di Mon-El, attuale protagonista della collana intitolata all’Uomo d’Acciaio, l’artista ha rilasciato un’interessante intervista a questo link.

Legion economy: vendite DC di aprile 2009

martedì, giugno 30th, 2009
Ascolta con webReader
Anche il Presidente Obama incoraggia alla lettura della Legione

Anche il Presidente Obama incoraggia alla lettura della Legione

Marc-Olivier Frisch, attento osservatore del mercato dei comic books, ha pubblicato su The Beat un’analisi delle vendite DC dello scorso mese di aprile.
La cosa è di particolare interesse per gli aficionados di Brainiac 5 e soci, in quanto è stato proprio in quel periodo che i comics shop d’oltreoceano hanno ricevuto il penultimo capitolo di “Final Crisis: Legion of 3 Worlds”. Questa appassionante miniserie, realizzata con esasperante lentezza da Geoff Johns e George Pérez, è infatti al momento l’unico titolo direttamente dedicato al gruppo di eroi del XXXI° secolo. Sigh.
Ecco dunque i dati raccolti da Frisch, seguiti dalle sue considerazioni:

28 – FINAL CRISIS: LEGION OF 3 WORLDS
08/2008: Legion of 3 Worlds #1 of 5 — 68,306 [73,914]
09/2008: –
10/2008: Legion of 3 Worlds #2 of 5 — 64,412 (-5.7%)
11/2008: –
12/2008: –
01/2009: –
02/2009: Legion of 3 Worlds #3 of 5 — 61,358 (-4.7%)
03/2009: –
04/2009: Legion of 3 Worlds #4 of 5 — 56,888 (-7.3%)
—————-
6 months: -11.7%

This title keeps performing respectably. Quite what this means for the upcoming monthly Adventure Comics, which relaunches the Legion of Super-Heroes property once again, though, remains to be seen.

Insomma, il progetto si direbbe aver riscosso un buon successo. Anzi, considerando le quantità dei riordini del primo numero, sovviene addirittura il sospetto che il risultato avrebbe potuto essere migliore, se solo gli episodi successivi fossero riusciti a mantenere la mensilità. Nonostante il perdurante richiamo nel titolo, infatti, lo tsunami di entusiasmo attorno a “Final Crisis” ha ormai perso da mesi la sua spinta propulsiva. No hype, no party!

43 – SUPERMAN
04/2004: Superman #204 — 231,411 [244,120]
04/2005: Superman #215 — 112,593 [116,198]
04/2006: Superman #651 — 73,355
04/2007: Superman #661 — 55,738
———————————
04/2008: Superman #675 — 54,855 (+31.5%)
05/2008: Superman #676 — 45,644 (-16.8%)
06/2008: Superman #677 — 54,634 (+19.7%)
07/2008: Superman #678 — 47,670 (-12.8%)
08/2008: Superman #679 — 46,615 (- 2.2%)
09/2008: Superman #680 — 46,585 (- 0.1%)
10/2008: Superman #681 — 54,611 (+17.2%) [57,212]
11/2008: Superman #682 — 55,435 (+ 1.5%)
12/2008: Superman #683 — 55,287 (- 0.3%)
01/2009: Superman #684 — 48,489 (-12.3%)
02/2009: Superman #685 — 48,027 (- 1.0%)
03/2009: Superman #686 — 44,976 (- 6.4%)
04/2009: Superman #687 — 43,041 (- 4.3%)
—————-
6 months: -21.2%
1 year : -21.5%
2 years : -22.8%
5 years : -81.4%

The big revamp in March notwithstanding, the three Superman books are limping along at their lowest sales levels in years.

149 – R.E.B.E.L.S.
02/2009: R.E.B.E.L.S. #1 — 23,739
03/2009: R.E.B.E.L.S. #2 — 16,122 (-32.1%)
04/2009: R.E.B.E.L.S. #3 — 14,442 (-10.4%)

A mediocre performance from a DC Universe book that started out with low sales to begin with.

Se “Legion of 3 Worlds” rappresenta un piccolo successo per la publishing house newyorkese, purtroppo non si può dire lo stesso degli altri recenti spin-off legionari.
La testata “Superman”, sulle cui pagine l’Uomo del Domani ha lasciato spazio a Mon-El e al Guardiano di Metropolis, perde lentamente lettori come un palloncino bucato. Evidentemente, per quanto le storie di James Robinson e Renato Guedes non siano poi male, viene da pensare che l’assenza di Kal-El sia un fattore più determinante del previsto.
Una sorte molto peggiore tocca a “R.E.B.E.L.S” (vol. II), che dopo tre soli numeri langue già sull’orlo del baratro. Di questo passo, sarà difficile che la space opera di Tony Bedard sopravviva abbastanza a lungo da vedere il secondo anno di vita. Certo, era difficile aspettarsi di più da un franchise come questo, misconosciuto e per giunta mal promosso dall’editore.

A onor del vero, c’è da riportare che, nel mese di maggio, le vendite dei comics hanno conosciuto un vero e proprio minimo storico, come riporta questo articolo del sito ICv2.
Difficile quindi aspettarsi che, anche nei periodi immediatamente precedenti, sulle performance dei singoli titoli DC non abbiano pesato le difficoltà di un cammino in salita sul fronte generale del mercato.

After rebounding in April, comic sales dropped a staggering 19% in May versus May 2008, while graphic novel sales declined by 13%, leading to an overall drop-off for the month of 18%. […]
The paucity of big event titles and strong #1s, the continuing deep recession, and the financial drag of higher cover prices all worked together to help produce the steep decline in comic numbers in May. The 19% drop in sales of periodical comics was the biggest year-over-year monthly decline since ICv2 began tracking comic book sales.

Dinnanzi a questa costante contrazione della spesa da parte dei comics shop, viene davvero da chiedersi come mai le major non reagiscano tentando di riappropriarsi di vecchi sentieri distributivi ormai abbandonati. Ad esempio quelli degli ipermercati e delle edicole, che peraltro favorirebbero il contatto con un pubblico davvero nuovo e giovane.
Certo, un simile abbordaggio richiederebbe di essere accompagnato da un serio cambiamento, in primis nel target di referimento al quale indirizzare le storie. Fa male dirlo, ma sarebbe un’utopia: il comicdom americano è composto, perlomeno ai livelli più alti, da editori cagasotto e “bamboccioni”.

Johns: in fibrillazione per Adventure Comics!

venerdì, maggio 29th, 2009
Ascolta con webReader
Un'immagine dello sceneggiatore Geoff Johns

Un'immagine dello sceneggiatore Geoff Johns

Geoff Johns, autore attualmente alle redini dei legion books “Final Crisis: Legion of 3 Worlds” e “Adventure Comics” (vol.III), sta vivendo in questi mesi un’esaltante fase della sua carriera.  Oltre al coinvolgimento nel panorama del DC Universe futuribile, lo scriba di Detroit è infatti al centro di due vere e proprie “hit” del momento come “The Flash: Rebirth” e “Blackest Night”.
Inevitabile dunque per lui il consueto prodigarsi in pompose interviste promozionali su e giù per la rete. Che laurà, siùr! Per fortuna di noi aficionados, tra una domanda e l’altra Johns ha quasi sempre qualche parola da spendere anche a proposito della “sua” Legione.

Tra le numerosi incuriosi web dello sceneggiatore, quasi tutte dedicate al “flavour of the day” sul velocista scarlatto, spicca questo podcast del sito Wordballoon, moderato da John Siuntres. Se siete vittime del sogno ricorrente di incontrare Johns a una convention o di invitarlo a una cena romantica, è il momento di associare una voce a quel volto nella vostra testa.
Più chiara ai meno avvezzi all’ascolto dell’inglese è quest’altra intervista, pubblicata su IGN Comics, che a livello di contenuti non si discosta poi molto dalla precedente. Eccone alcuni estratti:

IGN Comics: Conner Kent is going to star in Adventure Comics. What’s the hook or general premise of that series?

Johns: We’re bringing Conner Kent back to the land of the living. And just a quick aside: there’ a definite reason we’re dealing with all these resurrections now. Conner Kent and Kid Flash will both play a role in Blackest Night. But Adventure Comics sees Conner Kent come back and plant a flag in the greatest place on Earth, Smallville. He has a definite, clear mission, and he’s probably more focused than he’s ever been and just exuberant about being back. There’s a moment we’ve shown in the preview pages where he’s looking at Smallville wondering how he could ever not want to be here. He’s realized how beautiful this place is. But he’ll soon learn there’s much more to Smallville right now, because of him.

IGN Comics: And I assume you’ll be dealing with the complicated question of his two fathers, Lex and Superman?

Johns: Yes. The book will feature Luthor. You’ll see Brainiac, you’ll see supporting cast members like Wonder Girl, Kid Flash, the Teen Titans. Throughout the first arc of Adventure Comics, you’ll see him revisit a number of his relationships.

IGN Comics: Will it share a tight link with the other Superman books?

Johns: It will be focused on Superboy. It will be in the Superman Universe and it is a Superman Family book, but in the beginning with Conner Kent coming back it really is its own story. I think it’s important to do that early on. The book is very much in the same tone as Action Comics with Gary Frank. My approach to the Superman Universe is a little bit different than my take on Green Lantern or Flash. It’s a little bit more open, and Americana. Adventure Comics will be extremely accessible. And of course the back-up will feature the Legion. The first back-up is Starman.

Nel frattempo, quatta quatta, la DC ha modificato ancora una volta la data di uscita di “Final Crisis: Legion of 3 Worlds” #5, atteso finale della saga illustrata da George Pérez. Sbianchettate i calendari, dunque: questa volta con la fatidica “X” c’è da coprire l’8 luglio.
Non tutto il male viene per nuocere, però. Considerando che la miniserie è in corso di uscita dal lontano agosto 2008, un eventuale ulteriore rinvio potrebbe configurare la possibilità di inattesi festeggiamenti. Con la miracolosa comparsa sugli scaffali dell’ultimo capitolo, infatti, si potrebbe celebrare anche il primo anniversario della serie! Urrà! Chi porta lo champagne?

Avvistamenti legionari: uscite di agosto 2009

sabato, maggio 23rd, 2009
Ascolta con webReader

Dopo le vacche magre del mese scorso, agosto si preannuncia davvero come un mese caldo per gli amanti della Legione.
Non solo un giovane Mon-El è in prima fila tra i protagonisti degli albi legati all’Uomo d’Acciaio, coinvolti nel crossover “Codename: Patriot”, ma dopo una lunga attesa è finalmente in pista anche “Adventure Comics” (vol.III), neo collana ospite di una co-feature regolare sul più celebre team futuribile DC Comics.
La storia principale, incentrata sul personaggio di Superboy/Kon-El, è affidata alla coppia di Geoff Johns e Francis Manapul. L’artista filippino-canadese, già noto agli aficionados per il suo passato impegno su “Legion of Super-Heroes” (vol.V) al fianco di Jim Shooter, ha diffuso via blog le versioni in bianco e nero delle copertine del #1, che è possibile ammirare a questo link. La backup story, invece, è ad opera di Johns e Clayton Henry.
Da sottolineare, infine, che di questa serie è prevista l’uscita in due versioni con diversa numerazione, secondo il criterio spiegato in questo articolo.

Ad eccezione del solito “R.E.B.E.L.S.” (vol.II) di Bedard e Clarke, che provoca sempre più nel sottoscritto attacchi fulminanti di noia, tutti i titoli presenti della checklist sembrano degni di interesse. Si tratta di “Superman Secret Files 2009″ #1, di autori vari, e della triade curata dallo sceneggiatore James Robinson, ossia “Superman Annual” #14, “Superman” #691 e “Superman’s Pal, Jimmy Olsen Special” #2, rispettivamente illustrati da Javier Pina, Renato Guedes e Matt Camp. In particolare, l’annual si propone di offrire per la prima volta uno spaccato sulla cultura di Daxam, pianeta d’origine del legionario Mon-El.
Confuso tra le uscite agostane, infine, è giunto anche l’annuncio del volume cartonato di “Final Crisis: Legion of 3 Worlds”, di Johns e George Pérez, destinato però a raggiungere gli scaffali dei negozi solo nel mese di ottobre. Ordinatelo subito: meglio prevenire che…!

Per l’elenco completo delle solicitations, rimando ai siti Comic Book Resources e Newsarama. Nel resto di questo articolo, invece, seguono le informazioni dettagliate sui singoli albi appena descritti.

(altro…)

Edicola legionaria: uscite del 29/4/2009

venerdì, maggio 15th, 2009
Ascolta con webReader
Copertina variant di "Final Crisis: Legion of 3 Worlds" #4

Copertina variant di "Final Crisis: Legion of 3 Worlds" #4

Stuzzicati dall’antipasto uscito il 22/4, quando sugli scaffali degli aficionados ha preso posto il balenottero Showcase presents: The Legion of Super-Heroes vol. 3 TP, mercoledì 29 è esploso in un’inondazione di entusiasmo il vero, succoso, piatto forte del mese.
In un colpo solo, la checklist DC Comics si è vista arricchire di ben tre albi legati alla Legione: Final Crisis: Legion of 3 Worlds #4, di Geoff Johns e George Pérez, Justice Society of America (vol.III) #26, dello stesso Johns e Dale Eaglesham, e Superman #687, di James Robinson e Renato Guedes.
E’ un’esperienza, questa, che per un fan è difficile da descrivere. Si può dire che sia come un piattone di lasagne triplo strato? O come il cialdone da tre gusti in gelateria? Tutto questo, forse, e anche di più. Specie quando, come in questo caso, non si “assaggiava” più di una galletta alla settimana da parecchi mesi!

I quattro titoli di cui sopra sono legati da un significativo filo rosso. Se il volume brossurato della collana “Showcase presents” ristampa in edizione economica una sequenza di storie tra le più riuscite della Legione Silver Age, il trio di albetti usciti la settimana successiva cementa il ritorno in scena di quello stesso gruppo, se pur in una versione più matura, nel DC Universe post-Crisis.
Ma cosa rende così speciale così speciale il recupero di quella particolare incarnazione del principale team futuribile della DC? E, soprattutto, vale la pena di leggere tanto materiale? (altro…)

La Legione su “Adventure Comics” ci va in fila indiana

mercoledì, maggio 13th, 2009
Ascolta con webReader
Dettaglio della copertina di "Adventure Comics" (vol.III) #1, disegni di Francis Manapul

Dettaglio della copertina di "Adventure Comics" (vol.III) #1, disegni di Francis Manapul

A pochi giorni dalla diffusione della checklist delle uscite DC del prossimo agosto, Geoff Johns anticipa a Newsarama qualche notizia a proposito della sua ultima creatura, “Adventure Comics” (vol.III), il cui esordio è previsto proprio all’ombra del solleone.
Purtroppo, per i fan della Legion si confermano le notizie agrodolci già esposte da me in questo articolo di qualche giorno fa: nella nuova collana, i super-eroi del XXXI° secolo saranno confinati a una mera storia d’appendice, presumibilmente lunga non più di una decina di pagine. Ognuna di queste “backup stories” vedrà sotto i riflettori uno o due legionari, a cominciare da Starman, in una sorta di sequel personalizzato rispetto a dove li avremo lasciati al termine della miniserie “Final Crisis: Legion of 3 Worlds”.
Ecco un significativo estratto dell’intervista a Johns:

Newsarama: So will Superboy [il Kon-El di Teen Titans, NdMr.K] appear on an ongoing basis in Adventure Comics?

Geoff Johns: He’s the star of Adventure Comics, which will co-feature the Legion of Super-Heroes. […]
Oh, the one thing I am taking with me from Justice Society of America is Starman. Starman will play a role in Adventure Comics. And the first co-feature is Legion of Super-Heroes: Starman.

NRAMA: Are you writing the co-features in Adventure Comics?

GJ: Yeah, I’ll be writing or co-writing. The Starman one I’m doing myself, but the next one focuses on Lightning Lad, which I’ve co-written with a “new” writer named Mike Shoemaker, who worked on Saturday Night Live and works on The Late Show with Jimmy Fallon. He’s a massive Legion of Super-Heroes fan and there’s really a focus on character here with the shorter format, rather than spectacle. You’ll also see stories focused on Sun Boy and Polar Boy, Wildfire and Dawnstar and plenty more that have been in the spotlight in Legion of 3 Worlds.

NRAMA: […] What role does Bart Allen play in the DCU now that he’s back as Kid Flash?

GJ: […] Kid Flash and Superboy both […] are going to be front and center in the DCU over the next year. As will the Legion.

NRAMA: Beyond Adventure Comics?

GJ: There are plans for the Legion beyond Adventure Comics too. You should be reading James Robinson’s Superman.

NRAMA: Since this mini-series is one issue away from its conclusion […] how about you tell us what you can about Legion of 3 Worlds #5?

GJ: There’s a big finale, and you’ll see where the Legions (all of them) are going to go from here. There’s one big change for one of the main Legionnaires in this. And you’ll also see the fate of Superboy Prime.

La mia speranza è che, quantomeno occasionalmente, la Legione converga nella feature principale come co-protagonista accanto al “titolare” Superboy. L’eventuale team-up col Ragazzo d’Acciaio, oltre a far luccicare gli occhi a più di un fan di vecchia data, rafforzerebbe la scelta di riesumare per la testata il titolo di “Adventure Comics”, riciclando la dinamica che rese la serie originale un grande successo della DC Silver Age.
In questo modo, inoltre, la backup story “mono-personaggio” diventerebbe una sorta di accettabile bonus, sul quale poter sperimentare senza patemi il lavoro di new entries come l’illustre sconosciuto Mike Shoemaker (per inciso, il palmares televisivo di questo esperto sceneggiatore è leggibile su IMDB).

Il riferimento di Johns al “Superman” di James Robinson non sorprende, come ben sa chi segue gli appuntamenti con l’edicola legionaria. Ugualmente, la fantasia potrebbe anche lasciarsi andare al sogno di una nuova collana legionaria da parte dello scrittore inglese, magari in uscita nel 2010 al termine della lunga saga di New Krypton. La speranza è sempre l’ultima a morire, no?
In ogni caso, questa non è la prima volta in cui la Legione si ritrova ad occupare un simile ruolo da coinquilina in un fumetto altrui. E, in passato, il franchise cinquantenario ideato nel 1958 da Weisinger e Binder è sempre riuscito, prima o poi, a tirare su la testa. Alla grande. Sono sicuro che, dopo il purgatorio di “Adventure Comics” (vol.III), sarà ancora una volta così.

Johns: la Legione da Agosto su Adventure Comics!

venerdì, maggio 1st, 2009
Ascolta con webReader

I colpi di scena narrati in “Final Crisis: Legion of 3 Worlds” #4, uscito negli USA il 29/4 e presto recensito su queste pagine, hanno finalmente concesso alla DC di svelare, senza ulteriori patemi d’animo, alcuni succosi assi che teneva ancora sotto sale.

The Source ha colto per primo la palla al balzo, annunciando il nome del protagonista principale della futura collana “Adventure Comics” (vol.III), in uscita da agosto. Maggiori informazioni su questo fronte nella parte nascosta dell’articolo, per evitare spoiler a chi ne volesse fare a meno; in questo caso, però, attenzione anche ai link presenti in questo articolo, che rimandano a pagine dense di anticipazioni.
Lo sceneggiatore Geoff Johns, dal canto suo, ha ulteriormente integrato le informazioni diffuse dal blog curato da Alex Segura, rivelando che:

[…] the series [will be] co-featuring the Legion of Super-Heroes fresh from the Crisis of the 31st Century in LEGION OF THREE WORLDS. More on the details of the book […] will be coming out in the following weeks, but I think it’s safe to reveal that STARMAN will be the Legionnaire taking front and center stage with our first issue.

Alleluja! Alleluja!

Il ritorno della Legione merita un festeggiamento ad hoc! Anzi, D.O.C!

Il ritorno della Legione merita un festeggiamento ad hoc! Anzi, D.O.C!

Ma chi farà compagnia alla Legione in questo nuovo capitolo della sua storia editoriale? E in che termini il team futuribile troverà spazio su “Adventure Comics”? (altro…)

Antipasto di un mercoledì da leoni

martedì, aprile 28th, 2009
Ascolta con webReader

Questa settimana sarà di gran festa per tutti gli amanti della Legione. Non solo la checklist DC segnala l’uscita di “Superman” #687, ma a vedere la luce sugli scaffali dei comics shop sarà anche l’atteso numero 4 di “Final Crisis: Legion of 3 Worlds”. In eccezionale anticipo rispetto al previsto. E’ come Natale, gente, come Natale!
Per celebrare tanta abbondanza, ecco un succoso antipasto di questi albi in dirittura d’arrivo… e non solo.

Il sito The Pulse ha pubblicato una graziosa intervista a Scott Koblish, inchiostratore titolare di “Legion of 3 Worlds”. Koblish non si sbottona sulla storia in sè, ma racconta del suo rapporto con il veterano penciler George Pérez:

THE PULSE: Speaking of, how was working on something like this different than inking George Perez on Final Crisis: Legion of Three Worlds?

KOBLISH: Both are great, I felt very lucky right now that I get to exercise such different muscles. The great thing I’ve learned from George, and from working with Stan Lee years before, is to really take responsibility for presenting the best work you can do. I’m very conscious of needing to do my best at all times, life’s too short.

THE PULSE: Agreed. What have you enjoyed the most about collaborating with George Perez on this project?

KOBLISH: George is just fantastic, what a stellar guy. Every time a Fed Ex box arrives, I can’t wait to tear it open and see what’s inside. I love watching how his brain works, and how he lays out the page. He accomplishes so much by partitioning the page into sections, all those concurrent and overlapping actions really add up to a great reading experience. The best example I’ve seen of what George does uniquely in comics replicated in other media is in the TV show 24; where the screen splits into sections, all depicting something different, but ostensibly happening at the same time.

George uses to his advantage the static depiction of time in comics – there really is no sense of time in a panel, it’s not like film, where you are yoked to the ruthless march of a set number of frames per second. In comics you can divorce your experience from the natural flow of time, freeze it, or show different sides to the same instant, and George does that really well.

THE PULSE: We talked about this before, but now that you have several issues under your belt and in print, how does it feel to be involved in this project, and see the fan response?

KOBLISH: Well, I’m becoming a little more confident with the work I’m doing. I still agonize over the millions of little choices I have to make when presenting a story, but I try not to let it slow me down. I’m always trying to learn, to get better, to stretch myself, get the job done, get it done to the best of my ability, and move on to the next thing.

Una splash page da Final Crisis Legion of 3 Worlds #3. Disegni di George Pérez e Scott Koblish. Clicca sull'immagine per ingrandirla

Una splash page da Final Crisis Legion of 3 Worlds #3. Disegni di George Pérez e Scott Koblish. Clicca sull'immagine per ingrandirla

.
MySpace Comic Books rilancia con un’anteprima di “Superman” #687, albo sceneggiato da James Robinson e felicemente illustrato dalla coppia sudamericana di Renato Guedes e Wilson Magalháes.
Dopo l’arrivederci dell’Uomo d’Acciaio a quel di Metropolis, c’è un nuovo sceriffo in città: Mon-El! Ma il ragazzo, pur volenteroso, ha ancora tanto da imparare sul difficile mestiere del supereroe. Riuscirà il nostro a mettere a frutto i consigli del suo mentore, il Guardiano?
Per godersi la preview, recatevi senza remore a questo link.

Infine, per restare in tema di anticipazioni, ecco qualche nuova tavola di “R.E.B.E.L.S.” (vol.II) ad opera di Claude St. Aubin, in aggiunta a quelle già mostrate da me in questo articolo. Tanto di cappello al blog Robot 6, ospite delle immagini. Occhio agli spoiler!
Attenzione, però. Il numero 4 dello spin-off legionario scritto da Tony Bedard sarà in vendita negli States solo il 13 maggio prossimo, mentre per il successivo bisognerà attendere il 10 giugno. Stay tuned.